tribù frentana

associazione podistica

Il giorno dopo scenario completamente diverso per la coppia Carbonelli-Del Sindaco. I due ultramaratoneti affrontano la 100 km del Tricolore di Reggio Emilia, una gara fisicamente e mentalmente sfiancante: ben 64 giri di 1,6 km circa. I nostri ragazzi hanno già affrontato gare superiori ai classici 42 km, ma in questo caso le difficoltà che si presentano sono nuove: percorso curvilineo, manto stradale non ottimale, paesaggio ripetitivo, pochi colleghi con cui condividere fatiche e difficoltà. Luca fa subito la sua gara, contando sulle sue gambe e sul suo gps: una strategia che paga, e lo porta presto a prendere il comando, che riesce a tenersi stretto fino alla fine, incrementando il distacco sugli avversari negli ultimi chilometri. Così dopo 8h43’ taglia il traguardo come primo assoluto, Elide lo segue con un distacco esatto di 1h, piazzandosi al quinto posto assoluto e salendo sul secondo gradino della classifica femminile. La soddisfazione è grande, non solo per loro ma per tutta la Tribù, e anche se la stampa nazionale sembra aver visto tutt’altra gara Luca sa che poi contano i risultati ufficiali, risultati che lo hanno certificato fuori da qualsiasi dubbio vincitore assoluto.

La domenica è il giorno dedicato ai maratoneti: a Pescara in sei optano per la “Mezza D’Annunziana”, 21 km che si snodano tutti su un percorso cittadino che da Piazza Salotto porta gli atleti sul lungomare pescarese. Prima a tagliare il traguardo per la Tribù è Nunzia che con un ottimo tempo di 1h51’ si piazza seconda di categoria. A seguire Federico, Peppe Tesone, Piero Nasuti, Antonietta e Alessandro Di Giuseppe. Altri 3 atleti scelgono la 10 km, e altri quattro riuniscono le forze per la staffetta: l’obiettivo è divertirsi e allenarsi per le maratone invernali. E l’obiettivo è pienamente centrato: la bella città di Pescara regala a tutti una giornata di allegria e sano sport, oltre che una meritata medaglia.

A circa 1700 km di distanza ritroviamo i nostri colori nella trasferta sociale di Amsterdam. In Olanda si ritrovano in sei irriducibili, alcuni di loro accompagnati da recenti infortuni. Ma l’atleta Tribù non molla mai, sa accettare i propri limiti senza mai gettare la spugna. I tre maratoneti Tribù presenti non sono certo degli esordienti; Pasquale, Alessio ed il Presidente hanno alle spalle tante 42km. Purtroppo Massimo è costretto a partire con i postumi di un infortunio rimediato poche settimane fa, ma la voglia di esserci ed incrementare il proprio palmarès gli da la giusta carica. In gara anche Berardino, Monica e Tolomeo, che optano per la mezza maratona. Amsterdam regala agli atleti un clima ideale, un’ottima organizzazione e un contesto paesaggistico affascinate: ai runners il compito di condire questi ingredienti con tutto il loro entusiasmo. E i nostri amici lo faranno alla grande, tagliando tutti l’agognato traguardo, qualcuno centrando l’obiettivo prefissato qualcun altro semplicemente chiudendo la gara. E questo è lo spirito che più ci piace: si può correre per vincere un premio, per superare se stessi, per affrontare una distanza nuova, o più semplicemente per stare bene. L’importante è farlo!

 

ISCRIZIONI GARE

 
VISUALIZZA

Home | Contattaci | Regolamento

Tribù Frentana associazione podistica - Via E. Mammarella, 3   66034 Lanciano (CH) - Tel: 393 7688597 - Fax: 0872 42124