tribù frentana

associazione podistica

Altro week end all’insegna dei 42 km per gli atleti Tribù quello appena trascorso. Due gli appuntamenti in programma: prima trasferta estera 2016 alla Volkswagen Prague Marathon, e partecipazione alla Collemar-athon di Fano.

La gara di Praga è insignita del prestigioso Gold Label della IAAF, riconoscimento che viene concesso solo alle Maratone più importanti al mondo, e la Tribù non poteva mancare, grazie anche alla perfetta organizzazione della nostra Francesca Aimola. Cinque atleti in glicine pronti a volare nella Repubblica Ceca per scoprire una città meravigliosa e, ovviamente, onorare i colori sociali. Il percorso, abbastanza veloce, inizia nella Piazza della Città Vecchia, lasciandosi alle spalle il famoso Orologio Astronomico e proseguendo per lo storico quartiere ebraico; dopo aver attraversato il Ponte Cechuv sul Moldava, i corridori proseguono in direzione del maestoso Castello, e, dopo i 500 metri del meraviglioso ponte San Carlo, ci si introduce nel centro della città, proseguendo verso il traguardo trascinati dal tifo della folla fino alla Piazza della Città Vecchia, con ritorno al punto di partenza. E i nostri ragazzi possono godere di questo meraviglioso percorso grazie anche a delle condizioni meteo favorevoli, dopo tante gare sotto la pioggia.

La sera prima per tutti il consueto carico di carboidrati, assunti anche sotto forma della tipica birra ceca, e al mattino sveglia presto. Gli atleti Tribù presenti sono runner esperti e navigati; nessuno di loro è all’esordio sui 42 Km, eppure quella sensazione di tensione, quello stringersi dello stomaco prima del colpo di pistola continuano a sentirlo. Il motivo è semplice: hanno ancora quella sana passione che invade i loro cuori e che è il motore di tutto. E così con il cuore in gola i 10.000 di Praga alle 9.00 in punto partono. Riusciamo a seguire la gara dall’Italia grazie ad un Presidente in versione turista che, tra un selfie e l’altro con le bellezze autoctone, ci regala qualche istantanea di Patrizia Di Primio verso il Km 10 e il passaggio della Mezza. Il suo viso è disteso, sta bene, e inizia il nostro tifo a migliaia di km, pur coscienti che il “bello deve ancora arrivare”… Ma la nostra Patrizia è tosta e sa cosa la aspetta: è concentrata e non sbaglia. Taglia il traguardo in 4h46’, in contemporanea con Massimo. Quarta Maratona per lei e grande soddisfazione. La precede Roberto Di Primio, che chiude di venti secondi sotto le 3 ore: grande risultato il suo, secondo tempo personale sulla distanza, e quarta medaglia da maratoneta al collo. Anche Dino Pignetti e Lucia si difendono con tempi sotto le 5 ore; i loro personali (Terni 2016) sono di oltre 30 minuti sotto questi tempi, ma la soddisfazione dell’ennesima maratona chiusa è grande: tutte meritate le vostre medaglie, guadagnate con sudore e tenacia. E Lucia ha anche un altro motivo per cui gioire: Antonio Bucci, presente a Praga, chiude in 2h45’ piazzandosi come primo italiano a Praga. Orgogliosi per lui, per l’Italia e per l’Abruzzo.

In contemporanea agli eventi di Praga, altri 5 atleti in divisa glicine si sono radunati a Barchi per la Collemar-athon, il cui nome richiama il suggestivo percorso che porta gli alteti dal colle al mare. Infatti si parte dalle alture di Barchi per attraversare antichi borghi fortificati del luogo, fino all’arrivo a Fano a livello del mare. Ottima prova per Maurizio di Campli; 3h39’, appena 4 minuti sopra la grande prova di Roma, e ottime sensazioni per la stagione podistica estiva in apertura. A seguire il nostro grande Peppe, che affronta una prova non semplice, in considerazione di qualche problema fisico che si trova ad affrontare in questo periodo. Praticamente arrivo in gruppo per i fratelli D’Orsogna e Federico Conte, ragazzi tenaci pronti a macinare chilometri su chilometri, continuando a sorridere fino alla fine.

Un finesettimana con un bilancio più che positivo per la Tribù dei maratoneti, a cui si aggiungono le prove di Berardino Varrenti, impegnato nella Ovidio Running Sulmona, e di Nicola Recchia e Nunzia Melchiorre, presenti alla gara podistica “Su e giù per Giulianova”. Nunzia ci regala ancora un podio come seconda di categoria.

Questo bilancio già positivo crescerà ancora, ne siamo certi, dopo il rientro di Alessio e Pasquale, purtroppo costretti ad uno stop forzato. Hanno rinunciato a malincuore alle ultime maratone di stagione e questo riposo coatto fa fremere le loro gambe. Forza ragazzi, rientrerete più forti di prima! Siete indispensabili per questo gruppo che vi aspetterà tutto il tempo necessario al vostro perfetto recupero.

 

ISCRIZIONI GARE

 
VISUALIZZA

Home | Contattaci | Regolamento

Tribù Frentana associazione podistica - Via E. Mammarella, 3   66034 Lanciano (CH) - Tel: 349 8347724 - Fax: 0872 42124